Alleanza di Secondigliano: arrestato reggente clan Licciardi

Alleanza di Secondigliano: trema il clan della camorra napoletana, arrestato il reggente del clan Licciardi Antonio Nicolao

L’Alleanza di Secondigliano, clan formato da diverse famiglie di camorra tra cui i Contini, i Licciardi, i Lo Russo, i Mallardo e non solo, è costretta ad incassare un duro colpo. I carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli hanno arrestato Antonio Nicolao, considerato il reggente del clan Licciardi. Il boss è stato raggiunto da un ordine di esecuzione di pene concorrenti che è stato emesso dal Tribunale di Milano.

Nicolao dovrà scontare nove anni e otto mesi di reclusione, in seguito alle condanne ricevute per i reati di associazione a delinquere, ricettazione e rapina aggravata ed è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

L’Alleanza di Secondigliano rappresenta una potente famiglia criminale napoletana. Nasce negli anni ’80 per volontà di Gennaro Licciardi che decide di allearsi alla famiglia Mallardo di Giugliano e ai Contini del Vasto. Dopo la morte di Gennaro Licciardi, il clan è passato nelle mani dei fratelli e, poco alla volta, è cresciuta l’influenza dello stesso Nicolao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *