Antonio Femia: incendiata villa confiscata al boss pentito

Antonio Femia: la villa confiscata del boss della ‘ndrangheta è stata data alle fiamme. L’incendio è di natura dolosa

L’ex villa del boss pentito Antonio Femia è stata data alle fiamme. L’incendio è avvenuto a Gioiosa Jonica. Lo stabile, di due piani, è stato vittima di un incendio di natura dolosa. Danneggiate diverse stanze interne. L’abitazione risulta disabitata. Del resto, la villa è stata confiscata al pentito già da un po’. Si sa bene che la ‘ndrangheta non accetta di buon grado il pentimento di un membro della cosca.

Le dichiarazioni di Femia hanno consentito ai magistrati di effettuare nuovi arresti. Sono, in particolare, stati presi di mira alcuni clan operanti nella Locride. L’ex boss è stato arrestato lo scorso gennaio. Femia ha rivelato e potrebbe rivelare ancora molto sul traffico internazionale di droga da parte dei clan del reggino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *