Arcivescovo di Monreale: “Ai mafiosi vietato fare padrini di battesimo”

Arcivescovo di Monreale: “I mafiosi non possono fare padrini di battesimo, chiesa e mafia sono incompatibili”

L’arcivescovo di Monreale Michele Pennisi ha emanato un decreto che rappresenta un segnale importante nella lotta della Chiesa alla mafia. Nel decreto è indicato che chi appartiene ad associazioni a delinquere di stampo mafioso non può essere ammesso all’incarico di padrino di battesimo o di cresima.

Il pronunciamento è arrivato dopo il caso del figlio di Totò Riina che si era recato a Corleone per fare da padrino a sua nipote. Una decisione importante. Un chiaro messaggio della Chiesa nella lotta alla mafia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *