Asse Cosa Nostra-Camorra: 26 arresti

Asse Cosa Nostra-camorra: arrestate 26 persone appartenenti alle due organizzazioni criminali. Dalla Campania la droga arrivava nelle piazze della Sicilia occidentale

L’asse Cosa Nostra-Camorra aveva portato ad una vera e propria joint venture tra le due mafie. Una vasta operazione della Squadra Mobile di Palermo, denominata Tiro Mancino, ha portato all’arresto di 26 persone. Le ordinanze di custodia cautelare sono state firmate dal Gip, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Il provvedimento va a colpire diversi esponenti di spicco dei due sodalizi criminali. L’affare che univa Cosa Nostra e Camorra era, manco a dirlo, la droga. Cocaina ed eroina, nonché hashish e marijuana, dalla Campania approdavano a Palermo e nelle piazze della Sicilia occidentale.

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, sarebbe stato costituito un unico sodalizio criminale dedito al traffico di droga. Un centinaio di uomini della Squadra Mobile di Palermo sono impegnati nell’operazione. Decine di kg di droga arrivavano a Marsala, Mazara del Vallo, Castellammare del Golfo e Palma di Montechiaro.

Non solo arresti, effettuati anche alcuni sequestri. Ad uno dei boss, esponente di spicco del sodalizio criminale, sono stati sequestrati beni per circa un milione di euro. Tra le proprietà riconducibili al boss e sottoposte a sequestro c’è una lussuosa villa, sita alle porte del capoluogo siciliano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *