Camorra Capitale: richiesti più di 400 anni di carcere

Camorra Capitale: pm chiede 32 condanne per più di 400 anni di carcere a elementi riconducibili al clan Pagnozzi

Il pm del processo Camorra Capitale ha optato per la mano pesante. Sono stati, infatti, chieste 32 condanne per un totale di più di 400 anni di reclusione. Le accuse si riferiscono al clan Pagnozzi. Parliamo di un gruppo criminale di origine campana che, col tempo, si è esteso anche a Roma.

Chiesta la condanna a 30 anni per Domenico Pagnozzi. Si tratta del figlio del boss Gennaro Pagnozzi, quest’ultimo scomparso da poche settimane. Il gruppo avrebbe esercitato il suo potere nella zona di Roma Sud e avrebbe visto la partecipazione di criminali romani e campani.

Le accuse, a vario titolo, per gli imputati vanno dall’associazione a delinquere di stampo mafioso al traffico di stupefacenti. Usura, estorsioni, riciclaggio, intestazione fittizia di beni ed altri reati sono i capi d’imputazione nei confronti degli indagati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *