Camorra all’ospedale di Caserta: otto arresti

Otto arresti nell’ambito dell’inchiesta sulle infiltrazioni della camorra all’ospedale di Caserta

Camorra all’ospedale di Caserta. Ci risiamo. Il Gip di Santa Maria Capua Vetere ha disposto otto ordinanze di misura cautelare, di cui sette ai domiciliari. Tra gli arrestati anche Carmine Iovine. E’ il cugino di Antonio Iovine, boss pentito del clan dei casalesi.

Iovine, ex direttore sanitario dell’ospedale, è accusato di falso e corruzione. Secondo gli inquirenti, era a capo di un complesso meccanismo volto a truccare l’affidamento e la gestione degli appalti. Ricordiamo che l’ospedale era stato sciolto nel 2015 per infiltrazioni camorristiche. Nell’attuale procedimento, non sussiste l’aggravante camorristica. Iovine avrebbe agito per interesse personale e, dunque, non avrebbe favorito alcun clan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *