Camorra a Quindici: bruciati terreni moglie sindaco

Si torna a parlare di camorra a Quindici: ecco cosa è accaduto al primo cittadino

Camorra a Quindici. Si torna a parlare di criminalità organizzata. Singolare la vicenda accaduta al primo cittadino. Ignoti hanno appiccato le fiamme ad un terreno di proprietà della moglie di Eduardo Rubinaccio. Potrebbe essersi trattato di una vendetta della criminalità organizzata.

Rubinaccio, infatti, ha agito affinché l’amministrazione comunale acquisisse alcuni beni confiscati sia al boss Felice Graziano che all’ex sindaco Antonio Siniscalchi. Il primo cittadino, comunque, non si è lasciato intimidire. Ha, infatti, dichiarato di non aver alcun timore e di essere determinato a portare avanti la lotta contro l’illegalità.

Quindici è un comune della provincia di Avellino. Per anni è stato l’epicentro di una sanguinosa faida tra i clan Graziano e Cava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *