Cose Nostre: l’otto luglio in prima serata su Rai Uno

Cose Nostre: in prima serata su Rai Uno il programma d’intrattenimento dedicato a chi, ogni giorno, combatte le mafie

Venerdì otto luglio, in prima serata su Rai Uno, andrà in onda Cose Nostre. Si tratta di un programma che era già stato trasmesso alcuni mesi fa. In quella occasione l’attenzione si era concentrata sui giornalisti minacciati dalla criminalità organizzata.

Stavolta, invece, gli occhi sono puntati su imprenditori, funzionari pubblici e amministratori che hanno saputo dire di no alle mafie, nella fattispecie alla ‘ndrangheta. La prima puntata, infatti, tratterà le vicende di diversi personaggi che si sono ribellati alla mafia calabrese.

Nel corso della puntata verrà raccontata la storia di Antonino Bartuccio, ex sindaco di Rizziconi che vive da diverso tempo sotto scorta. La sua “colpa”? Quella di non essersi piegato alla ‘ndrangheta e di aver denunciato la cosca capeggiata da Teodoro Crea.

Spazio anche ad Antonino De Masi, imprenditore calabrese a capo di un gruppo operante nella piana di Gioia Tauro. Antonino vive sotto protezione insieme alla sua famiglia ormai da diverso tempo. La sua azienda è finita sotto il presidio addirittura dell’esercito italiano.

Cose Nostre darà voce a Viviana Balletta. Si tratta della moglie di Fortunato La Rosa, ex primario del reparto oculistico dell’ospedale di Locri ucciso nel 2005. Lo scorso anno c’è stata un’importante svolta nelle indagini. La Rosa pare sia stato ucciso perché ribellatosi alle richieste dei boss. La ‘ndrangheta, infatti, voleva utilizzare i suoi terreni agricoli per il pascolo abusivo degli animali delle cosche.

Importante, infine, conoscere la storia di Gaetano Saffioti. L’imprenditore attivo nel settore del movimento terra, dopo anni di minacce e soprusi, decise nel 2002 di denunciare la ‘ndrangheta. Nonostante da quel momento viva sotto scorta, Gaetano ha deciso di non lasciare la Calabria e di continuare a lavorare nella sua terra.

Saranno questi, dunque, i protagonisti della puntata di Cose Nostre. Un programma da non perdere, una bella sfida lanciata dalla Rai che, in prima serata, darà spazio ad una tematica molto importante dal punto di vista civile. Storie di persone normali, storie che bisogna conoscere per comprendere quanto sia rilevante il contributo dei cittadini e degli amministratori nella lotta alle mafie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *