Domenico Zambetti condannato a 13 anni

Domenico Zambetti condannato a 13 anni: avrebbe comprato, col sostegno della ‘ndrangheta, voti alle elezioni del 2010

Il Tribunale di Milano ha condannato Domenico Zambetti a 13 anni di reclusione. L’ex assessore della regione Lombardia avrebbe comprato 4000 voti in occasione delle elezioni del 2010. Lo avrebbe fatto con l’aiuto della ‘ndrangheta.

Non solo Zambetti. Eugenio Costantino è stato condannato a 16 anni e mezzo di reclusione. L’uomo sarebbe il referente del clan Di Grillo-Mancuso. Dopo la lettura della sentenza, Costantino avrebbe dichiarato che la mafia non esiste. Alfredo Celeste, ex sindaco di Sedriano, è stato assolto. Sedriano, lo ricordiamo, è il primo comune della provincia di Milano sciolto per mafia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *