Figlia del boss si uccide: odiava la ‘ndrangheta

Figlia del boss si lancia nel vuoto: Maria Rita Lo Giudice non ha retto alla vergogna di appartenere ad una famiglia di ‘ndrangheta

Figlia del boss si uccide. Un epilogo tristissimo, l’ennesimo in terra di mafia. Maria Rita Lo Giudice aveva 25 anni. Odiava il mondo della ‘ndrangheta, quello cui la sua famiglia apparteneva. Aveva scelto la strada dello studio per provare a liberarsi da quel mondo. Si era laureata in economia e si era iscritta alla magistrale. Il suo cognome a Reggio Calabria è sinonimo di potere ndranghetista.

La giovane si è uccisa lanciandosi nel vuoto dal balcone di casa sua. Non sembrano esserci dubbi, infatti, sulla dinamica della morte di Maria Rita. Dubbi che sembrano non esserci nemmeno per quanto concerne il movente dell’insano gesto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *