Napoli, quartiere Sanità: agguato al clan Vastarella, due morti

Napoli, quartiere Sanità: agguato al clan Vasterella, due le vittime, tre i feriti. Presenti anche diversi bambini

Napoli quartiere Sanità: si torna a sparare nel centro storico. In un agguato di matrice camorrista a perdere la vita due persone: si tratta del quarantaduenne Giuseppe Vastarella e del cognato Salvatore Vigna. Feriti Dario ed Antonio Vastarella così come Alfredo Ciotola. I feriti sono stati trasportati all’ospedale Cardarelli, le loro condizioni sembrano abbastanza gravi.

L’agguato è avvenuto nei pressi di un circolo ricreativo e pare che i sicari, che si trovavano a bordo di una moto, abbiano esploso i colpi di arma da fuoco senza preoccuparsi minimamente del fatto che in quel momento ci fossero in zona anche alcuni bambini. Le indagini consentiranno di ricostruire la dinamica dei fatti. I sicari potrebbero aver aperto il fuoco già in strada ma, forse, gli obiettivi dell’agguato si sarebbero rifugiati nel circolo e i killers li avrebbero colpiti anche all’interno del locale.

La squadra mobile di Napoli indaga sul duplice omicidio. Certo è che si tratta di un agguato ai danni di uno storico clan di Napoli, il clan Vastarella. Torna la paura, dunque, in uno dei quartieri dove è molto forte il potere camorristico. Basti pensare che solo alcuni mesi fa, nel settembre del 2015, fa ucciso sempre nel quartiere Sanità un giovane di 17 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *