‘Ndrangheta in Abruzzo: 25 arresti

‘Ndrangheta in Abruzzo: arrestate 25 persone appartenenti al clan Ferrazzo di Mesoraca

‘Ndrangheta in Abruzzo: più di 200 carabinieri sono stati impegnati in una vasta operazione che ha portato all’arresto di 25 persone. 14 le misure cautelari in carcere, 11 agli arresti domiciliari. I soggetti arrestati sono accusati, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, traffico di armi, estorsione, riciclaggio ed altri reati. L’operazione è stata denominata “Isola Felice“. Le indagini hanno dimostrato come la ‘ndrangheta abbia piantato solide radici anche in Abruzzo ed in altre regioni del centro Italia, in particolare il Molise.

Risultano indagate ben 149 persone. L’attenzione degli inquirenti si è concentrata sul clan Ferrazzo, cosca originaria di Mesoraca, in provincia di Crotone. Gli agenti stanno effettuando anche diversi sequestri di beni e attività commerciali nonché perquisizioni. Non solo Abruzzo e Molise. Gli inquirenti si starebbero concentrando anche su altre regioni italiane infettate dalla cosca Ferraro, in primis Lazio e Marche. Sequestri e perquisizioni, inoltre, in Sicilia e in Calabria.

Dalle indagini è emerso che il clan Ferrazzo, dopo essersi insediato in Abruzzo e Molise, ha cercato di espandersi ulteriormente. La cosca sarebbe giunta ad allargare il proprio giro d’affari addirittura fino all’America Latina. Ulteriori dettagli potrebbero emergere dalla conferenza stampa che terrà il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *