Nicola Ferraro: all’ex consigliere regionale sequestrati beni per 3 milioni di euro

Nicola Ferraro, già detenuto con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, è ritenuto colluso con il clan dei casalesi

A Nicola Ferraro sono stati sequestrati beni per tre milioni di euro. Il sequestro è stato eseguito dalla Polizia e dalla Guardia di Finanza. Il provvedimento è stato emesso dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Nicola Ferraro è stato condannato nel 2015 a cinque anni e quattro mesi di reclusione. Per lui l’accusa è di concorso esterno in associazione mafiosa.

Ferraro, imprenditore operante nel settore della raccolta dei rifiuti, vanta un passato da consigliere regionale dell’Udeur. Secondo gli inquirenti, l’uomo si sarebbe messo a disposizione del clan dei casalesi, attraverso le sue aziende. Tra i beni sottoposti a sequestro ci sono opere d’arte, fabbricati, veicoli e conti correnti. I sequestri sono stati effettuati tra il basso Lazio e la provincia di Caserta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *