Nicola Notturno: ucciso il nipote di Gennaro, boss pentito

Nicola Notturno, 21 anni, è stato ucciso a Napoli. L’omicidio sembrerebbe una vendetta nei confronti di suo zio Gennaro, da poco passato dalla parte dello Stato

Ennesimo omicidio di camorra a Napoli. Stavolta, a perdere la vita è un giovane di soli 21 anni, Nicola Notturno. Suo padre Raffaele e suo zio Gennaro sono considerati elementi di spicco dell’omonimo clan. L’agguato è avvenuto a Scampia. Esplosi dai killer diversi colpi di pistola. Per Nicola non c’è stato nulla da fare.

Gli inquirenti stanno indagando sulla pista della vendetta. Solo pochi giorni fa avevamo, infatti, parlato del pentimento di Gennaro Notturno. L’ex boss degli scissionisti stava aiutando gli inquirenti a ricostruire le fasi della faida di Scampia, avvenuta a cavallo tra il 2004 ed il 2005. E, dunque, sembrerebbe una strana coincidenza che l’omicidio di Nicola sia avvenuto pochi giorni dopo la notizia del pentimento di suo zio. Inoltre, anche suo padre Raffaele vanta un passato da pluripregiudicato, sempre all’interno dell’omonimo clan. L’uomo fu arrestato nel 2012, dopo alcuni mesi di latitanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *