Nicotera, infiltrazioni ‘ndrangheta: chiesto scioglimento del comune

Nicotera, la prefettura di Vibo Valentia chiede lo scioglimento del comune a causa di infiltrazioni della ‘ndrangheta nell’ente

Il comune di Nicotera, in provincia di Vibo Valentia, rischia di essere sciolto. Motivo? Le possibili infiltrazioni mafiose nella gestione dell’ente comunale. La richiesta è stata inoltrata dalla Prefettura del comune capoluogo presso il Ministero dell’Interno. Ci sarebbe, inoltre, un altro episodio a testimoniare quanto sia forte la pressione della ‘ndrangheta a Nicotera.

E’ di pochi giorni fa, infatti, la notizia dell’atterraggio non autorizzato di un elicottero nel centro di Nicotera. All’interno dell’aereo due giovani sposi, uno dei quali legato da vincoli di parentela ad esponenti della potente cosca dei Mancuso. Ha suscitato interesse anche il fatto che a guidare l’elicottero ci fosse lo stesso pilota che, a Roma, sparse fiori in occasione del funerale del boss dei Casamonica.

E’ bene, però, chiarire che la richiesta di scioglimento del comune nulla ha a che vedere con questa vicenda. Nicotera, da questo punto di vista, è anche un comune recidivo. Infatti, sia nel 2o05 che nel 2010 il comune ha subito l’indecorosa sanzione. Secondo la prefettura di Vibo Valentia, anche in questo caso ci sarebbero le condizioni per l’applicazione della legge prevista dal Testo Unico degli Enti Locali. L’amministrazione comunale non riuscirebbe, dunque, ad opporsi alle pressioni delle cosche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *