Operazione Ring New: 99 arresti, coinvolte mafie italiane

Operazione Ring New: arrestate 99 persone dalla Guardia di Finanza di Brescia, coinvolti esponenti di camorra, ‘ndrangheta e sacra corona unita

Operazione Ring New: la Guardia di Finanza ha arrestato 99 persone. Duecento persone, inoltre, risultano indagate mentre sono finite sotto sequestro cinque tonnellate di sostanze stupefacenti. L’indagine dei finanzieri di Brescia si è protratta per più di cinque anni.

L’attenzione degli inquirenti si è concentrata su un gruppo criminale albanese che aveva instaurato rapporti importanti con le principali mafie del nostro paese. Grazie alla collaborazione con questo gruppo criminale, la droga giungeva in Italia dall’Albania e approdava in Puglia o in Calabria.

I due capi di questa organizzazione sono attualmente detenuti in Belgio. I fratelli Poti si avvalevano della partnership con ‘ndrangheta, camorra e sacra corona unita. Le organizzazioni criminali italiane, infatti, si occupavano di smerciare la droga.

La droga che giungeva dall’America Latina approdava prima in Spagna, poi in Belgio, infine in Italia, stavolta via terra. Le sostanze stupefacenti arrivavano nel nostro paese grazie a coperture nel settore dei trasporti. La droga, spesso, viaggiava nascosta tra il pesce o le verdure.

Sotto sequestro sono finite auto di lusso, imbarcazioni e beni per un importo di circa un milione di euro. Sequestrati, infine, 500.000 euro in contanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *