Infiltrazioni mafiose: sciolti quattro comuni, due sono calabresi

Infiltrazioni mafiose: il Consiglio dei Ministri ha optato per lo scioglimento di quattro comuni del Sud: Bovalino e Tropea in Calabria, Corleone in Sicilia e Arzano in Campania Le infiltrazioni mafiose nelle amministrazioni locali rappresentano ancora oggi un grave pericolo per la stabilità di tali istituzioni. La conferma è arrivata dallo scioglimento di quattro comuni del Sud proprio per infiltrazioni della…

Relazione Dia secondo semestre 2015: focus su Lucania, Puglia e criminalità romana

Relazione Dia secondo semestre 2015: le mafie in Lucania ed in Puglia ed un accenno alla criminalità romana Non solo Cosa Nostra, ‘ndrangheta e camorra. La relazione Dia riferita al secondo semestre 2015 fa il punto della situazione anche sulle altre regioni italiane del centro-sud interessate da fenomeni di criminalità organizzata: Puglia e Lucania prima di tutto. Non manca, però,…

Relazione Dia secondo semestre 2015: focus sulla camorra

Relazione Dia del secondo semestre 2015: camorra in Campania, in Italia e all’estero, la situazione La relazione Dia del secondo semestre 2015 ci consente di avere una panoramica abbastanza chiara e dettagliata delle mafie attive in Italia e all’estero. Dopo esserci concentrati su Cosa Nostra e ‘Ndrangheta, è il momento di analizzare la situazione campana, prendendo spunto da quanto accaduto…

Relazione Dia secondo semestre 2015: focus sulla ‘ndrangheta

Relazione Dia del secondo semestre 2015: diamo uno sguardo alla situazione in Calabria relativa all’operare della ‘ndrangheta La ‘ndrangheta è, da più parti, ritenuta tra le organizzazioni criminali più potenti al mondo. Allo stato attuale, è senza dubbio la mafia più forte in Italia. Secondo la relazione Dia riferita al secondo semestre del 2015, sono due i caratteri principali della…

Clan Pagnozzi: scarcerato l’anziano boss Gennaro

Clan Pagnozzi: scarcerato l’anziano boss della famiglia Gennaro, un potere criminale che si è esteso in diverse zone della Campania e non solo Si torna a parlare del clan Pagnozzi. Stavolta, al centro dell’attenzione ci finisce l’anziano boss della famiglia. Stiamo parlando di Gennaro Pagnozzi, tra i boss più anziani dell’intera camorra partenopea. La Corte d’Appello di Napoli si è…

Giuseppe Fava: un giornalista senza peli sulla lingua

Giuseppe Fava fa parte del lungo elenco dei giornalisti italiani caduti vittime della mafia. E’ fondamentale conoscere la storia di quest’uomo che ha combattuto la mafia con la forza delle parole. Un personaggio che amava la sua terra ma che si è scontrato con la solitudine, il male più difficile da curare per chi, in quegli anni, tentava di fronteggiare…

Antonio Caridi arrestato: il Senato vota sì

Antonio Caridi arrestato: il Senato non si oppone all’arresto, il politico calabrese si costituisce Antonio Caridi è stato arrestato. Il politico di Gal è accusato di essere a capo di una loggia segreta di ‘ndrangheta. La votazione tenutasi a Palazzo Madama si è conclusa con un esito positivo. Il Senato, infatti, non si è opposto all’arresto di Caridi. 154 i…

Agguato nel centro di Napoli: due morti ed un ferito

Agguato nel centro storico di Napoli: due persone sono state uccise, ferito un 43enne Agguato a Napoli, in pieno giorno e nel centro storico della città. Due le vittime. Si tratta di Ciro Marfè, 25 anni, e di Salvatore Esposito, 32. Nella sparatoria è rimasto ferito anche un 43enne, Pasquale Amodio. Le condizioni di quest’ultimo, però, non destano particolari preoccupazioni.…

Relazione Dia, secondo semestre 2015: la situazione in Sicilia

Relazione Dia, riferita al secondo semestre 2015: mafie sempre più votate all’internazionalizzazione La presenza delle mafie in Italia è ancora forte ma, rispetto al passato, cambia il modo di agire delle organizzazioni criminali. La relazione Dia (Direzione Investigativa Antimafia), che si riferisce al secondo semestre del 2015, conferma la presenza di moltissimi clan attivi in tutta la penisola. Andiamo a vedere…