Clan camorristici del dopoguerra: ecco le principali famiglie

Diversi clan camorristici che per anno hanno dominato in Campania sono nati soprattutto nel secondo dopoguerra. Ecco quelli più importanti Il traffico delle sigarette di contrabbando, unito ad altri importanti fattori come l’influenza della mafia siciliana, il traffico di droga e il controllo dei mercati ortofrutticoli, ha portato negli anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale alla nascita di veri e propri

Sigarette di contrabbando: l’affarone della camorra e non solo

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, la camorra si rifà il look e si lancia in modo deciso sul mercato delle sigarette di contrabbando Durante il ventennio fascista la Bella Società Riformata si era praticamente sfaldata e, dunque, la camorra aveva vissuto un periodo di grande difficoltà, senza un capo riconosciuto e con tanti piccoli delinquenti che il popolo definiva guappi. La Seconda…

Camorra a Napoli: arriva il Fascismo, tempi duri per i camorristi

Ecco come cambiò la camorra a Napoli negli anni contrassegnati dal potere fascista Gli arresti e la sentenza del processo Cuocolo misero praticamente fine alla Bella Società Riformata e, dunque, alla camorra a Napoli in quanto organizzazione solida e ben strutturata. Del resto, negli anni successivi al processo per l’Italia si aprì una fase difficilissima, caratterizzata dalla partecipazione alla Prima Guerra…

Processo Cuocolo: lo Stato prova a fermare la camorra

Processo Cuocolo: il primo grande procedimento giudiziario ai danni della camorra Il processo Cuocolo fu una delle prime vicende giudiziarie nate per contrastare la camorra. Ecco i fatti che precedettero un processo molto particolare e dagli esiti, per certi versi, assurdi. Dopo la morte di Ciccio Cappuccio, come nuovo capintesta della Bella Società Riformata  alla fine dell’Ottocento fu scelto

La camorra tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento

Ecco i cambiamenti che riguardarono Napoli e la camorra tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del nuovo secolo Il grande boss che prese le redini della camorra dopo Salvatore De Crescenzo fu Ciccio Cappuccio. Sul finire dell’Ottocento, però, erano già in atto alcuni cambiamenti destinati a dare alla camorra un volto completamente diverso. Ciccio Cappuccio nel 1892 morì

Legge Pica: ecco come lo stato combattè camorra e brigantaggio

La legge Pica fu il provvedimento scelto ed emanato negli anni successivi all’Unità d’Italia per fronteggiare le due emergenze meridionali: camorra e brigantaggio La Legge Pica fu il provvedimento normativo nato per combattere la camorra ed il brigantaggio in seguito all’Unità D’Italia. Fatta l’Italia, non fu semplice per il nuovo governo unitario gestire i diversi problemi che da molto tempo…

Liborio Romano e il patto con il boss Salvatore De Crescenzo

Liborio Romano, prefetto di polizia, nel 1860 sceglie il boss della Bella Società Riformata per ripristinare l’ordine La storia della camorra si intreccia con quella delle vicende unitarie dell’Italia nel 1860. Chi pensa che il primo patto Stato-Camorra risalga alla questione Cirillo del 1981 si sbaglia di grosso. Una sorta di trattativa tra il crimine organizzato e le istituzioni si…

Bella Società Riformata: e fu così che nacque la camorra

Bella Società Riformata: ecco come ebbe origine, nel diciannovesimo secolo, la camorra Dopo due secoli di dominazione spagnola (dal 1500 al 1700) a Napoli arrivarono prima gli austriaci e poi i Borbone. Prima della fine del secolo dell’Illuminismo, però, in città scoppiò una violenta rivolta, finalizzata a contrastare l’avanzata dei francesi. Il popolo, come sempre era accaduto a Napoli, si…