Raffaele Valente estradato: ecco di cosa è accusato

Raffaele Valente è stato estradato: fu arrestato negli Stati Uniti nel corso dell’operazione New Bridge

Raffaele Valente è stato estradato in Italia. L’uomo è stato arrestato nei mesi scorsi negli Stati Uniti, nel corso dell’operazione New Bridge. 45 anni, originario di Benevento, è giunto a Roma, scortato dal personale del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale della Polizia criminale.

Valente è accusato di aver fatto da collante tra i clan campani e calabresi e la cosca dei Gambino, storica famiglia malavitosa italo-americana operante a New York. Non solo l’operazione New Bridge. Valente è destinatario di un provvedimento restrittivo in seguito ad un’operazione condotta dalla Dda di Potenza.

Sarebbe, inoltre, stato l’intermediario tra i fornitori ed i destinatari della droga sulla rotta Usa-Italia. Nel corso delle indagini sarebbero emersi altri elementi a carico dell’uomo. Valente sarebbe, infatti, stato coinvolto anche nelle ramificazioni criminali avvenute in Basilicata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *