Salvatore Maggio si pente: tremano i clan del Rione Traiano

Salvatore Maggio passa dalla parte dello Stato e potrebbe aiutare gli inquirenti a far luce sugli episodi che hanno coinvolto i clan del Rione Traiano di Napoli

Salvatore Maggio ha ufficializzato la sua decisione. Passerà dalla parte dello Stato. Anzi, già da un mese il boss ha cominciato a parlare ai giudici. Considerato, in passato, un esponente importante dei clan Mazzarella e Bosti, Maggio si era legato  al clan Puccinelli-Petrone del Rione Traiano. Ha spiegato anche i motivi che lo hanno convinto a prendere questa decisione. Lo avrebbe fatto per provare ad assicurare un futuro diverso e migliore ai suoi figli. Maggio fu arrestato nel giugno 2016. Gli inquirenti lo scovarono in un lussuoso hotel di Vico Equense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *