Villa Savastano di Gomorra pagata ad un boss?

Cattleya è accusata di aver pagato 5 mila euro per l’utilizzo dell’abitazione che sarebbe diventata nella fiction Gomorra Villa Savastano

Cattleya, società di produzione di Gomorra, deve difendersi da un’accusa molto pesante. Gennaro Aquino ritiene che la società abbia pagato 5 mila euro per utilizzare quella che nella serie è conosciuta da tutti come Villa Savastano. I soldi sarebbero finiti nelle mani del clan Gallo. Cattleya, però, non ci sta. Il manager Riccardo Tozzi smentisce categoricamente quanto dichiarato da Aquino. Aggiunge che tutto è avvenuto nel rispetto della legge, precisando che i soldi sono stati dati, in maniera lecita, soltanto all’amministratore della villa di Torre Annunziata in cui sono state girate diverse scene della prima stagione di Gomorra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *